BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ore insegnanti scuola: aumento bloccato in Legge stabilità. Ora modifiche a detrazioni, tasse e iva

Modifiche allo studio per la nuova Legge di Stabilità: le eventuali novità



Bloccato il provvedimento che prevedeva l’aumento delle ore di lavoro per gli insegnanti, portandole da 18 a 24 ore, quasi sicuro anche lo stop della tassazione sulle pensioni di guerra e sul Tfr, mentre resta aperto il capitolo sulle questioni fiscali, dall’aumento dell’Iva, alle detrazioni, alle nuove tasse.

E’ stato “Ottimo il risultato della VII Commissione della Camera che ha bocciato l'aumento delle ore di lezione degli insegnanti e la relativa cancellazione di migliaia di posti di lavoro.L'approvazione degli emendamenti proposti dal Pd intende correggere alcuni gravi provvedimenti della spending Review sugli insegnanti inidonei, le scuole italiane all'estero e la monetizzazione delle ferie non godute dei precari della scuola.

Ora il nostro impegno continua per trovare coperture finanziarie in altri capitoli della spesa statale”, ha detto Francesca Puglisi, responsabile Scuola del Partito Democratico.

Dovrebbe essere confermato l’aumento di un punto dell’Iva a partire dal prossimo luglio 2013, perché la misura serve per riportare nelle casse dello stato ben 3,3 miliardi di euro.

Resta, invece, in discussione la possibilità di evitare la riduzione delle aliquote sui due scaglioni Irpef più bassi ma senza rinunciare a un primo alleggerimento dell'imposizione diretta, che assumerebbe la forma di un recupero delle detrazioni per i redditi più bassi, con l'eventuale aggancio all'Isee fiscale e il contemporaneo stop alla retroattività dei tagli proposti dal governo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il