BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali: migliori offerte Novembre 2012 a confronto

Prestiti personali 2012: situazione e migliori offerte



Cala la richiesta di prestiti in Italia in questo anno: secondo i dati EURISC- Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF, che raccoglie i dati relativi ad oltre 78 milioni di posizioni creditizie, il calo complessivo della richiesta prestiti del primo semestre del 2012 è dell'8%.

La situazione del mercato dei prestiti appare peggiore se si analizza la tendenza dei primi 6 mesi dell'anno, che fa segnare un -8% rispetto al primo semestre del 2011, mentre si nota un vero e proprio crollo nel momento in cui si guarda agli anni precedenti, con un -23% rispetto al 2008.

Per quanto riguarda l'andamento di prestiti finalizzati e di prestiti personali la classe di durata più richiesta dei prestiti finalizzati nei primi sei mesi del 2012 è stata quella di un anno (32% del totale), mentre per i prestiti personali è stata quella di durata superiore a 5 anni (42%). Per quanto riguarda gli importi, infine, per i prestiti finalizzati, il 69% delle richieste è stata sotto i 5.000 euro (nel 2011 era in media 5.041 euro).

E addirittura chiedere alla banca 15 mila euro da restituire, in 72 rate, può costare fino a 6.623 euro (caso Unicredit) fra interessi e commissioni, in media 5.335 euro (nei sette maggiori istituti di credito italiani, più le Poste). Prima di concedere un prestito personale, istituti di credito e società finanziarie richiedono determinate garanzie per evitare il rischio di insolvenza.

Le garanzie sui prestiti personali sono necessarie poiché la banca, in caso di mancata restituzione del credito, non ha modo di rifarsi su alcun bene reale. Le garanzie fondamentali da fornire quando si richiede un prestito personale sono una fonte di reddito certa e continuativa e una comprovata affidabilità creditizia.

Tra i migliori prestiti spiccano attualmente Multiplo Standard di Intesa Sanpaolo, che prevede una rata mensile di circa 230 euro e un taeg dell’11,95%; Tuttofare Ordinario di Mps, che non prevede alcuna polizza assicurativa, una rata mensile di circa 238 euro e un taeg del 14,07%; CreditExpress Dynamic Online di Unicredti, che prevede una polizza assicurativa facoltativa, una rata mensile di circa 237 euro e un taeg del 15,17%; Credit Express Compact; e il prestito Findomestic, a zero spese e che prevede la possibilità di aumentare o ridurre la rata ogni mese, dopo aver rimborsato le prime sei rate e quella di saltare una rata e spostarla alla fine del finanziamento per un massimo di 3 volte, dopo aver rimborsato le prime sei rate.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il