BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Vaccinazioni influenza 2012: tra pochi giorni la verità. Le novità e ultime notizie

Vaccini antinfluenzali: ancora poche le richieste ma molti lo raccomandano



Qualche tempo fa l’allarme e il subitaneo ritiro dal mercato di molte dosi di vaccini antinfluenzali, come ha sostenuto il Ministero della Salute, a scopo cautelativo. Nonostante questi ritiri, molte dosi sono state comunque utilizzate. I vaccini vietati sono Agrippal; Influpozzi sub unità; Influpozzi adiuvato; Fluad, prodotti dall'azienda Novartis.

L'AIFA, sulla base della documentazione presentata dall'azienda, ha stabilito la necessità di ulteriori verifiche circa la qualità e la sicurezza degli stessi, dal momento che potevano presentare una aumentata reattogenicità, cioè la capacità di indurre effetti collaterali e reazioni indesiderate.

A giorni si scoprirà quali sono effettivamente le verità sui controlli di questi vaccini. Intanto, continua il periodo di diffusione del virus influenzale e, nonostante ritiri e dubbi, in molti raccomandano il vaccino antinfluenzale, raccomandato anche quest’anno per i soggetti con più di 60 anni e per tutte le categorie a rischio (cardiopatici, diabetici, asmatici, immunodepressi, donne al secondo-terzo trimestre di gravidanza e tante altre categorie).

Inoltre la vaccinazione è gratuita per i soggetti addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo, come insegnanti, operatori sanitari e forze dell’ordine.

Nei soggetti ad alto rischio di complicazioni e negli anziani il Ministero della Salute raccomanda di fare contemporaneamente alla vaccinazione antiinfluenzale anche quella contro lo pneumococco, che rappresenta, infatti, un’importante causa di gravi polmoniti che possono complicare il normale decorso dell’influenza.

Ma, dopo lo stop deciso dal ministero della Salute per vari lotti di vaccini, prima quelli prodotti dall'azienda Crucell ma mai arrivati sul mercato e poi circa 4 mln di dosi della Novartis bloccate per alcune anomalie riscontrate, sono ancora poche le richieste di vaccini da parte dei cittadini.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il