BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tagli province Governo Monti: scuole chiuse prime per vacanze di Natale 2012 a causa riscaldamento

Stop a riscaldamenti e vacanze di Natale in anticipo: le misure contro la spending review



Si protesta contro i tagli alla scuola imposti dalla spendine review che dovrebbero portare ad un ‘risparmio’ di circa 500milioni di euro e allora stop ai riscaldamenti a scuola e vacanze prolungate per il periodo di Natale.

Tutte le Province italiane faranno ricorso ai tar contro i tagli varati dal Governo contro le Province: ad annunciarlo è stato Saitta, neopresidente dell'Upi, spiegando che si tratta di una decisione non più rinviabile, visto che i 500 milioni di tagli imposti alle Province non sono sopportabili.

E così le Province italiane decideranno la chiusura dei riscaldamenti nelle scuole e conseguentemente l'aumento delle vacanze per gli studenti. Ma, ha annunciato lo stesso Saitta, sono in arrivo altre azioni analoghe per quanto riguarda l'espletamento di altri servizi, come ad esempio i trasporti e i centri per l'impiego, che molto probabilmente verranno chiusi.

Saitta ha detto: “Non abbiamo soldi per la manutenzione delle scuole nè per metterle in sicurezza, non sappiamo come pagare le bollette di luce, gas, acqua, telefono. Se il governo non ci ascolterà, a Natale saremo costretti a chiudere le scuole prima del tempo perchè non abbiamo soldi per pagare il riscaldamento delle aule”. Le Province gestiscono 5.179 edifici scolastici di scuola secondaria, composti di 117.348 classi, che accolgono quasi 2 milioni e 600 mila alunni.

Cerchi un'offerta per il traghetto o il volo per la Sardegna per Settembre 2016?. Scopri in questo articolo le migliori offerte, le occasioni, per partire verso la Sadegna. Voli e traghetti low cost, il miglior momento per acquistare e i siti web più economici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il