BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: nuovo emendamento trova i fondi in Legge di stabilità. Ma Ragioneria di Stato blocca

Salvaguardia esodati: secondo Ragioneria di Stato risorse insufficienti



I fondi sono stati trovati, ma la Ragioneria di Stato sostiene che non esistono risorse sufficienti per salvaguardare la platea di esodati individuati. I relatori hanno, fra venerdì e sabato, depositato l'emendamento che include nella platea dei lavoratori da salvaguardare come esodati anche i lavoratori licenziati, entro il 31 dicembre 2011, anche in conseguenza di fallimento o di altra procedura concorsuale nonché di cessazione dell'attività dell'impresa, purché privi di occupazione, che maturino il diritto a pensione sulla base delle previgenti regole entro i successivi 24 mesi.

Le risorse individuate, invece, poggiano sull’utilizzo delle risorse già stanziate, considerando di scontare dal computo degli esodati i periodi di non lavoro coperti finanziarimente grazie agli scivoli economici presi dal lavoratori come buonuscita dall'impiego.

Ma la Ragioneria avrebbe evidenziato che la copertura, vista l'estensione della platea, non è più sufficiente. Secondo la Ragioneria generale dello Stato, infatti, l'allargamento della platea potrebbe essere eccessivo rispetto alle somme previste dalla proposta di modifica e per questo ha chiesto una riscrittura dell'emendamento con criteri piu' selettivi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il