BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Patrimoniale Monti si farà nonostante smentite.Nuova tassa dopo imu,conti correnti,riforma pensioni

Monti: “Sì ad una patrimoniale ma non ora”. L’ipotesi allo studio del governo



Molti l’avevano ormai messa da parte, ma nonostante le smentite, il premier Mario Monti ha confermato l’attuazione di una patrimoniale, “ma non per ora”. Dopo il ritorno dell’Ici sotto forma di Imu, nuova tassa sulla casa; dopo l’introduzione del nuovo bollo sui conti correnti; dopo la nuova imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero da persone fisiche residenti nella Penisola; e le imposte sulle cosiddette attività scudate, arriva un nuova patrimoniale.

Il presidente del Consiglio ha infatti ribadito il lavoro del governo che “sta una patrimoniale generalizzata ma non sarà introdotta nottetempo, ci sono passi che stiamo verificando.

Non vogliamo allontanare gli investitori con una tassa non equa”, ha poi precisato Monti, ricordando che in passato il governo, sull'ipotesi di una patrimoniale, aveva trovato delle difficoltà dal momento che "in Italia non erano disponibili tutte le informazioni sulla proprietà dei beni.

Non abbiamo infatti disponibilità di informazioni rispetto alla proprietà dei beni e comunque sarebbe opportuno non utilizzare una tassa non oculata che incentivi l'allontanamento dei capitali”. Su questo tipo di tassazione, Monti ha poi specificato che “molto dipenderà da come funzionerà e da come sarà usata”.

 
Autore:

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il