BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: tassa su pensioni più alte. Chi e quanto deve pagare

Tassate le pensioni più alte: nuove soluzione per esodati



Parlamento e governo hanno trovato una soluzione condivisa sui nuovi esodati, quelli cioè eccedenti i 120.000 già salvati con i precedenti interventi. Se non saranno sufficienti gli eventuali risparmi derivanti dai 9 miliardi stanziati in apposito fondo e i 100 milioni aggiunti con la legge di Stabilità, allora verranno deindicizzate le pensioni più alte.

Restano, fuori, però dalla platea teorica dei salvaguardati i lavoratori che nel 2011 hanno perso il lavoro perché l’azienda è fallita o ha chiuso i battenti. A pagare dovrebbero essere, dunque, i pensionati più fortunati, quelli che cioè guadagnano sei volte più del minimo Inps (circa 2.800 euro al mese).

Loro, nonostante pensionati, nonostante abbiano lavorato una vita per guadagnarsi ciò che oggi hanno, non avranno diritto ad alcuna rivalutazione dell’assegno in base al costo della vita, una decisione per molti incostituzionale.

Per aiutare gli esodati, niente tagli alle grandi spese della politica e nessun taglio agli stipendi esorbitanti di politici, manager e magistrati vari, ma piuttosto nuove tasse per gli altri pensionati. E così saranno i pensionati più fortunati quelli penalizzati da una sorta di patrimoniale che andrà a colpire i loro assegni pensionistici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il