Buoni fruttiferi postali 2012: i consigli per scegliere i migliori

Buoni fruttiferi postali: cosa sono e i migliori di novembre 2012



I Buoni Fruttiferi Postali (BFP) sono degli strumenti di investimento emessi dalla Cassa depositi e prestiti, garantiti dallo Stato Italiano e collocati in esclusiva da Poste Italiane. In base all'investimento iniziale garantiscono la restituzione del capitale investito e gli interessi maturati a scadenza.

Il rendimento offerto dai Buoni Fruttiferi Postali varia a seconda della tipologia di Buono sottoscritta e della durata dell’investimento, dal momento che per la maggior parte dei Buoni Fruttiferi Postali è prevista la possibilità di chiedere l’estinzione anticipata del titolo con restituzione, oltre che del capitale inizialmente investito, anche degli interessi maturati fino a quel momento, a condizione che siano trascorsi almeno sei mesi dalla sottoscrizione.

I Buoni Fruttiferi Postali sono un buono strumento di investimento nel breve termine (18 mesi) alternativo ai conti deposito anche se offrono con rendimenti inferiori (fino al 2,78%). Sono dei prodotti consigliati a chi desidera investire somme di denaro nel lungo periodo per costruire un piccolo patrimonio per i propri figli che potranno usufruirne al 18esimo compleanno.

Il rendimento dei Buoni Fruttiferi Postali a due e tre anni, nel mese di settembre è stato decisamente superiore rispetto a quello dei Btp di simile durata, mentre ad ottobre si sono ridotti i tassi.

I Buoni Fruttiferi Postali, come i Btp Italia, sono indicizzati all’inflazione italiana, più precisamente l’indice Foi calcolato dall’Istat, si possono sottoscrivere solo presso gli uffici postali o tramite home banking se si dispone di un conto Bancoposta, hanno durata massima di 10 anni, ma possono essere disinvestiti prima della scadenza recuperando il valore di sottoscrizione.

I rendimenti dei BFP godono della tassazione agevolata del 12,50%, applicata sugli interessi e sull’eventuale differenza tra capitale sottoscritto e capitale rimborsato.

Tra le migliori scelte consigliate di novembre 2012 c’è il Buono BFP7insieme caratterizzato dalla possibilità di restituire ogni anno, in maniera automatica, una quota fissa del capitale sottoscritto, a cui si aggiungono, se mantenuto fino alla scadenza del settimo anno, gli interessi maturati, unitamente al capitale residuo.

Alla scadenza del settimo anno riconosce il capitale residuo e gli interessi su di esso maturati nel corso della vita del Buono. Il tasso interno di rendimento lordo annuo a scadenza è pari al 4,00%.

Altre scelte sono il Buono a 2 anni Plus, che riconoscere gli interessi solo alla scadenza del secondo anno, può essere rimborsato prima che siano trascorsi due anni dalla sottoscrizione con diritto alla restituzione del capitale sottoscritto e il tasso interno di rendimento lordo al termine del secondo anno è pari al 2,25%.

E il Buono a 3 anni Plus, che riconoscere gli interessi solo alla scadenza del terzo anno e può essere rimborsato prima che siano trascorsi tre anni dalla sottoscrizione con diritto alla restituzione del capitale sottoscritto. Il tasso interno di rendimento lordo al termine del terzo anno è in questo caso pari al 2,75%.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il