BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero scuola sabato 24 Novembre 2012 contro i tagli Legge stabilità. Manifestazione a Roma

Torna in piazza sabato il mondo della scuola: i motivi dello sciopero



Dopo le manifestazioni della scorsa settimana, trasformatesi in vere e proprie guerriglie urbane che hanno visto protagonisti studenti e forze dell’ordine, è stato indetto per sabato 24 novembre un nuovo sciopero della scuola contro i tagli previsti dalla nuova Legge di Stabilità.

Lo sciopero è stato indetto da Uil e Cisl scuola, Flc Cgil, Snals-Confsal e Gilda. Massimo Di Menna, segretario Uil scuola, ha detto “Abbiamo rinunciato al corteo per non arrecare disagio alla cittadinanza di sabato pomeriggio”.

E Mimmo Pantaleo, segretario Flc-Cgil, ha ribadito: “Non siamo più disponibili a subire i tagli alla scuola e all'istruzione pubblica. Le scelte politiche del governo Monti e del ministro Profumo assestano un ulteriore duro colpo alla qualità dell'offerta formativa”.

Per la Cisl scuola “Pur avendo ottenuto il ritiro delle norme sull'orario dei docenti, non abbiamo avuto alcuna risposta sull'avvio della trattativa sulle progressioni di anzianità. Vogliamo impegni seri”.

La manifestazione si svolgerà a Roma in piazza del Popolo, dalle 9 alle 14 e saranno probabili chiusure e  rallentamenti del traffico. I Cobas del settore scolastico, invece, hanno indetto un corteo, dalle 9 alle 14, che sfilerà da piazza della Repubblica a piazza Santi Apostoli.

La manifestazione sfilerà per via delle Terme di Diocleziano, via Giovanni Amendola, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia e via Cesare Battisti. Saranno attuate le deviazioni e le chiusure delle strade al passaggio dei manifestanti. Inoltre, svolgeranno un sit-in a largo Bernardino da Feltre, nei pressi del ministero del’Istruzione, con stesso orario della manifestazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il