BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: i numeri precisi non ci sono ancora. Ammissione dei relatori emendamento Legge Stabilità

Nuovi esodati si aggiungono alla platea da salvaguardare: la situazione



Tra comunicazioni e smentite e revisioni, continua la diatriba sul numero effettivo dei lavoratori esodati da salvaguardare. Si discute da mesi sulle possibili soluzioni per questa categoria di lavoratori, che rischiano però di rimanere senza lavoro e senza pensione a causa dell’innalzamento dell’età pensionabile stabilito dalla riforma pensionistica firmata dal ministro Fornero.

Tutto sembra ancora in alto mare nonostante l’individuazione di un fondo, il cosiddetto Fondo Letta, previsto dalla Legge di Stabilità, cui attingere risorse per la loro salvaguardia, e nonostante la tassazione delle pensioni più alte. Il numero degli esodati varia: sembra ora che ai 120mila individuati sicuramente se ne aggiungono altri 10.130.

Numero che cresce per ammissioni degli stessi relatori alla Legge di Stabilità della Commissione bilancio, Renato Brunetta e Pier Paolo Beretta. Ma per questa nuova platea di esodati non ci sarebbero, come annunciato dal vicepresidente della Commissione Lavoro a Palazzo Madama, Maurizio Castro, risorse necessarie alla loro salvaguardia e sostiene: “Credo che alcuni segmenti resteranno esclusi. Ma in sede di conversione della legge, dovremmo conferire un forte affidamento al governo volto a non considerare chiusa la partita ma ad aprire un tavolo funzionale alla conclusione della vicenda”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il