BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu seconda rata prima, seconda casa, box, terreni, uffici, capannoni, negozi. Come pagare

Saldo Imu: si paga con modello F24 o Poste Italiane



L’ultimo pagamento Imu, in scadenza il prossimo 17 febbraio, potrà essere effettuato tramite il modello F24, cartaceo o online, o tramite Poste Italiane. Per quanto riguarda tutti gli immobili diversi dall’abitazione principale e dai fabbricati rurali strumentali, bisognerà assegnare allo Stato una quota fissa definita con l’aliquota dello 0,38% annuo (0,19% per il saldo) e assegnare al Comune la quota residua.

Per sapere quanto si pagherà bisogna moltiplicare per 160 la rendita catastale (rivalutata del 5%), applicare l’aliquota decisa dal proprio comune di residenza, in base alla tipologia di immobile e dal totale ottenuto bisognerà poi sottrarre le deduzioni forfettarie, uguali a 200 euro più ulteriori 50 euro per ogni figlio a carico fino a 26 anni d’età.

Il pagamento dovrà avvenire tramite modello F24, disponibile, come sopra accennato in formato cartaceo, presso banche e uffici postali. Il modello è aggiornato con il quadro G-H, Sezione Imu e altri tributi locali.

Disponibile anche il modello digitale F24 con servizio di home banking e addebito su conto corrente, modello questo obbligatorio per i titolari di partita Iva. Per pagare tramite il sito web di Poste italiane, bisogna registrarsi al sito delle Poste per effettuare il pagamento online con carta di credito, o si può compilare online l’F24, che poi va stampato in triplice copia e presentato allo sportello dell’ufficio.

Secondo l’Anci, l’Associazione dei Comuni, il saldo del 17 dicembre sarà una stangata per milioni di italiani visto che l'aliquota media applicata per gli immobili non prima casa sarà del 10,37%. Il presidente dell'Anci Graziano Delrio, parla di pasticcio e annuncia “dura battaglia se nulla cambierà”.

Secondo uno studio dell'Ifel, in quasi tutte le città con più di 100mila abitanti l'aliquota media che verrà applicata per gli immobili diversi dalla prima casa sarà del 10,37%. E precisa che quella massima consentita è del 10,6%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il