BusinessOnline - Il portale per i decision maker




Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

Pensioni 2013: richiesta solo online su Internet per Inpdap. Ma altre novità per tutti

Quanto si prenderà una volta in pensione? I servizi che permettono di saperlo


Per richiedere la propria pensione Inpdap si potrà inoltrare una semplice domanda online a partire dal prossimo 12 gennaio 2013. Da gennaio 2013 entrerà infatti in vigore il regime dell’invio telematico in via esclusiva per domanda pensione di anzianità, anticipata, vecchiaia e inabilità; richiesta ricongiunzioni; e richiesta di variazione della posizione assicurativa.

Dal primo febbraio 2013 invece opererà il regime dell’invio telematico in via esclusiva per le domanda per la pensione di privilegio; pensione diretta ordinaria in regime internazionale; pensione a carico dello stato estero; e riscatto periodi ai fini del trattamento di fine servizio (TFS) e trattamento di fine rapporto (TFR) per gli iscritti alla gestione ex Inadel (dipendenti degli Enti locali e del Servizio sanitario nazionale).

Grazie a queste novità, dunque, i pensionati Inpdap potranno fare domanda di pensione dal prossimo anno solo in via telematica. Saranno proprio loro, i pensionati Inpdap, i diretti interessati per presentare domanda di pensione e le altre richiesta sopra indicate, rispettando il calendario, collegarsi sul portale Inps e accedere alla sezione ‘servizi On line- servizi per il cittadino- Autenticazione con PIN- Servizi ex Inpdap’.

L’utente potrà visualizzare, nella sezione collocata a sinistra della pagina Web, il menù “servizi in linea” contenente l’elenco delle tipologie di domande per le quali è previsto l’invio con modalità telematica. Ma non solo pensionati Inpdap: sono in arrivo novità anche per gli altri cittadini che pagano i contributi Inps.

Dal 2013, infatti, l'Inps sarà in grado di effettuare il calcolo simulazione della futura pensione. Ad annunciarlo il presidente dell'Istituto, Antonio Mastrapasqua che ha spiegato che “L'Inps ha messo online tutti gli estratti conti previdenziali, che vanno controllati regolarmente. Speriamo e contiamo entro quest'anno o i primi mesi dell'anno prossimo di essere in grado di far fare a tutti il calcolo simulato della pensione, che aiuterà a capire quanto versato e quanto si otterrà. In questo modo, ci si potrà confrontare con gli operatori della previdenza complementare”.




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il 26/11/2012 alle ore 10:59