BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni scuola quota 96: il punto della situazione

Quota 96: ancora in bilico la situazione per i pensionandi della scuola



Non solo esodati: a lasciare ancora senza risposte non è solo il numero dei lavoratori che hanno bisogno di una salvaguardia perché, a seguito delle norme della Riforma Fornero, rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione, ma anche la questione sui cosiddetti pensionandi Quota 96.

Si tratta dei pensionandi della scuola per cui spesso si è parlato della possibilità di un nuovo emendamento che preveda che i docenti che hanno i requisiti dei 60 anni di età e 36 di contributi entro il 31 agosto possono andare in pensione. Con questo meccanismo i Quota 96 e Classe 52 potrebbero andare in pensione con decorrenza dal primo settembre 2013.

In realtà questa soluzione è stata prospettata più volte e forse avrebbe dovuto già anche essere stata approvata considerando i risultati delle sentenze di tribunali di Oristano in primis, insieme a quello di Torino, Siena e Cagliari, che hanno accolto i ricorsi dei pensionandi dando così ragione a quanti si lamentavano delle novità previste dalla Riforma Fornero.

Per loro quelle sentenze hanno rappresentato una svolta, la possibilità di una soluzione concreta che, però, tanto concreta non è stata. E si attendono ancora novità per chiarire la posizione di coloro che rientrano nella Quota 96.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il