BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Grecia: aiuti confermati. Nessun taglio al debito ma agli interessi. Le ultime notizie

Grecia: è accordo sugli aiuti. Cosa prevedono



Dopo 13 ore di riunione l'Eurogruppo ha raggiunto un accordo sugli aiuti alla Grecia. Sulle modalità per ridurre il debito c'è ancora però discussione. L'intesa prevede una serie di misure per aiutare la Grecia a riportare il debito verso livelli più sostenibili e riformula le tappe secondo cui dovrà avvenire l'abbattimento: il debito pubblico dovrò essere al 124% (e non più al 120%) del prodotto interno lordo per il 2020, per poi scendere, entro il 2022, drasticamente al 110%.

L’accordo prevede l'esborso dei 31,5 miliardi che la Grecia attende dalla scorsa estate, che aumentano a 43,7 se si considerano gli altri finanziamenti previsti entro la fine dell'anno.

L’Eurogruppo ha deciso anche il taglio di 100 punti base degli interessi sui prestiti bilaterali; una riduzione di 10 punti base del costo delle garanzie che la Grecia paga al fondo salva-stati Efsf; una moratoria di 10 anni sui tassi dei prestiti concessi dal fondo salva-Stati Efsf; un'estensione di 15 anni delle scadenze dei prestiti e uno slittamento di 10 anni dei pagamenti degli interessi.

Inoltre, gli Stati rinunciano ai loro profitti sui bond greci e li verseranno direttamente ad Atene in un conto bloccato. Soddisfatto per l’accordo il presidente del Consiglio greco Antonis Samaras: “Tutto è andato bene. Tutti i greci insieme hanno lottato per questa decisione, e domani comincia un nuovo giorno per tutti noi”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il