BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: seconda rata. Calcolo aliquote prima, seconda casa, terreni, uffici e negozi

Ultimo pagamento Imu 2012: quanto costerà?



Scade il prossimo 17 dicembre il termine di pagamento della seconda rata Imu 2012, quella che per molti proprietari di case italiani rappresenterà una vera e propria stangata.

La seconda rata, sia per abitazioni che per terreni, uffici e negozi, dovrà essere calcolata come la prima, per cui bisognerà calcolare l'importo della tassa, moltiplicando per 160 la rendita catastale (rivalutata del 5%), applicando l'aliquota stabilita dai diversi Comuni, meno le detrazioni forfettarie. Per aiutarsi nel calcolo Imu sono comunque diversi i servizi online che guideranno i cittadini in questo meccanismo.

Per la prima casa, le aliquote stabilite dai diversi Comuni saranno alzate al massimo, e per esempio a Roma per la prima casa si passa dai 238 euro dell’acconto ai 408 euro da pagare a dicembre; a Milano si passerà dai 643 euro ai 1.150 euro di dicembre; a Torino si passerà dai 217 euro di acconto pagato a giugno ai 496 euro; e a Napoli si passa dai 92 euro dell’acconto ai 211 euro.

Tra le città ‘più costose’ per quanto riguarda la seconda casa ci sono Roma, Milano, Bologna, Firenze, Rimini, Siena, Latina e Napoli, tutte che hanno innalzato l’aliquota al massimo, 10,6%.

Triplicato, invece, il conto per i proprietari di negozi, uffici, e capannoni, che saranno soggetti al pagamento di aliquote che saranno aumentate al massimo, con le aliquote che oscilleranno tra lo 0,96% e l’1,06%. Nei comuni capoluogo l’aliquota media sarà dello 0.96%. Il pagamento Imu di dicembre sarà una vera e propria stangata per i proprietari di case affittate, per le quali si parla addirittura di un aumento del 200%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il