BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pioggia e nubifragi oggi 28 Novembre e ieri in Toscana, Veneto, Liguria e Marche. Ultime notizie

Di nuovo piogge e nubifragi sul Nord Italia: le previsioni



E' stata di nuovo fortemente colpita nella notte da temporali e forti piogge la Toscana, fra Firenze, Carrara e Livorno. Ed è ancora allerta in sette regioni. L'esondazione del torrente Carrione ha causato allagamenti in alcune zone di Carrara, una delle aree gia colpite dall'alluvione di poco più di due settimane fa. Almeno una ventina le persone evacuate dalle case, aiutate dai vigili del fuoco che stanno operando con i natanti dei reparti fluviali fatti arrivare anche da Firenze e da Lucca.

Tante le richieste di soccorso nella notte, giunte soprattutto da disabili e anziani per lasciare le loro abitazioni. Per due treni di media e lunga percorrenza, deviati su percorsi alternativi, c’è stato l'allungamento dei tempi di viaggio di circa due ore.

Alcuni convogli regionali sono invece attestati a Sarzana e Massa Centro e sono stati previsti servizi sostitutivi con autobus. I due treni con ritardo di 120 minuti sono l'Intercity Notte 799 Torino-Salerno, deviato sulla linea Pontremolese, e l'Intercity Notte 796 Salerno-Torino, deviato sulla linea Pisa – Firenze–Bologna–Piacenza–Genova.

Tra oggi e domani, giovedì 29 novembre, le situazioni critiche saranno più probabili al nord-ovest, nelle Venezie e in Toscana, Lazio e Campania, dove in 48 ore potrebbero cadere dai 100 ai 200 millimetri di pioggia con conseguente rischio di esondazioni.

Allerta anche nelle Marche, dove a partire dalle prime ore di domani sono attese piogge intense e venti forti fino a 80 km orari. I rovesci e i temporali potranno riversare fino a 50 millimetri d’acqua in sei ore nelle aree interne della regione.

L’allarme in Veneto scatterà alla mezzanotte di questa sera mercoledì 28 novembre e terminerà solo alle 14 di domani, giovedì 29. Sono previste precipitazioni estese e persistenti anche molto abbondanti su zone montane e pedemontane, forti venti meridionali in quota e rinforzi di Scirocco sulla costa e sulla pianura. Le precipitazioni risulteranno particolarmente persistenti e abbondanti lungo la fascia prealpina e in alcune zone delle Dolomiti meridionali e della pedemontana.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il