BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: bollettino postale per pagare saldo dicembre. Non solo F24

Le modalità di pagamento del saldo Imu: come fare



Per effettuare il saldo della nuova imposta sulla casa, che dovrà essere pagato entro il prossimo 17 dicembre, di potranno utilizzare non solo i modelli F24, cartaceo o online, ma anche i bollettini postali. Il modello di bollettino di conto corrente postale riporta obbligatoriamente il seguente numero di conto corrente: 1008857615, valido indistintamente per tutti i Comuni del territorio nazionale.

Il conto corrente postale per il versamento dell'Imu è intestato a ‘Pagamento Imu’. I bollettini saranno disponibili gratuitamento presso gli uffici postali. L’F24 è disponibile in formato cartaceo presso banche e uffici postali e contiene il modello aggiornato con il quadro G-H, Sezione Imu e altri tributi locali.

Con il modello F24 Web, il contribuente munito di nome utente e password necessari per accedere al sistema telematico, potrà pagare online con addebito sul suo conto corrente, ma potrà saldare anche tramite il portale di Poste Italiane. Possono usufruire di questo servizio le persone fisiche titolari di BancoPostaOnline e BancoPosta Click con addebito su conto corrente o su carta di credito o ancora mediante la compilazione on line del modello F24 e la presentazione di tre copie dello stesso presso l’ufficio postale più vicino.

In ogni modello bisognerà comunque indicare i codici specifici accanto alla tipologia di proprietà per cui si paga. I codici da riportare tra cui scegliere sono i seguenti: 3912 abitazione principale e relative pertinenze (destinatario il Comune); 3913 fabbricati rurali ad uso strumentale (destinatario il Comune); 3914 terreni (destinatario il Comune); 3915 terreni (destinatario lo Stato); 3916 aree fabbricabili (destinatario il Comune); 3917 aree fabbricabili (destinatario lo Stato); 3918 altri fabbricati (destinatario il Comune); 3919 altri fabbricati (destinatario lo Stato); 3923 interessi da accertamento (destinatario il Comune); 3924 sanzioni da accertamento (destinatario il Comune).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il