BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bund in calo a 308-310 punti: investitori ottimisti per Italia nel 2013

Italia sorpresa nel 2013: i pareri degli analisti



Torna a calare lo spread fra btp italiani e bund tedeschi, ormai tornato ad attestarsi intorno a quota 308-301, merito delle riforme strutturali che l’Italia sta cercando di portare avanti e, soprattutto, della possibile soluzione al debito greco, questione decisamente spinosa per l’Europa.

Se l’Italia dovesse raggiungere gli obiettivi prefissati potrebbe rivelarsi la più bella sorpresa del 2013 e tornare ad attirare gli investitori, oggi ottimisti sul futuro del Belpaese. Jim O'Neill, economista e presidente di Goldman Sachs Asset Management, considera l'Italia una potenziale sorpresa positiva per l'anno che si sta per aprire, tanto che in un report pubblicato dalla banca americana offre spunti positivi sull'Italia, ‘in termini di crescita, anche se la recessione nel Paese continua, gli indicatori che utilizziamo suggeriscono che l'economia abbia toccato il fondo del ciclo, e che sia pronta a ripartire’, ha spiegato l'economista.

Secondo O'Neill, inoltre, l'Italia è l'unico paese nella regione dell'Europa del Sud dove il costo del lavoro relativo non è calato, e dove il pacchetto lavoro messo a punto dal governo tecnico è un elemento chiave per il riavvio del motore economico.

Un'altra sfida è rappresentata dalla composizione del tessuto industriale italiano, costituito per il 94,6% da piccole e medie imprese che lamentano difficoltà nell'accesso al credito. Tra agosto e settembre, le banche italiane hanno ridotto la loro esposizione ai prestiti nei confronti di organizzazioni non finanziarie per circa 14 miliardi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il