BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Scontrini da scaricare per privati: tutti contro norma anti evasione fiscale. Anche Befera

Contrasto di interessi: anche Befera contrario



Sta facendo particolarmente discutere la novità che prevede la possibilità di dedurre scontrini e fatture per privati nella dichiarazione dei redditi. Scaricare scontrini e ricevute delle spese effettuate dalla dichiarazione dei redditi è un effetto del cosiddetto contrasto di interessi.

Obiettivo del provvedimento è quello di far emergere il nero. Il contrasto di interessi indica proprio un contrasto di interessi fra un venditore e un compratore e rappresenta la possibilità concessa ai contribuenti di dedurre dalla dichiarazione dei redditi scontrini e ricevute, incentivando così i consumatori a farne richiesta. Spetterà poi sempre al governo, attraverso la delega fiscale, disciplinare la misura.

La possibilità di scaricare scontrini e ricevute fiscale può diventare davvero una misura seria e concreta di lotta all’evasione fiscale, visto che si pone dinnanzi al contribuente un vantaggio in termini economici nel richiederlo.

Ma c’è chi è contro questa misura, anche il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, che ha spiegato di esser contrario al contrasto di interessi, la norma che consente di detrarre gli scontrini inserita a delega fiscale e ha detto: “L'onestà per convenienza non la trovo corretta e la misura non porta quei vantaggi di cui tutti parlano”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il