BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tredicesime 2012: aumento di 150 euro per alcuni pensionati. La situazione per dipendenti

Chi riceverà le tredicesime più alte? Le condizioni



Tredicesime 2012 in aumento? Al vaglio la possibilità di ritocco, ma non per tutti. Secondo quanto reso noto dall'Insp, lIstituto nazionale di previdenza sociale, il prossimo mese di dicembre 2012, alcuni pensionati riceveranno la tredicesima mensilità della pensione 2012 più sostanziosa di circa 155 euro.

Generalmente la tredicesima mensilità ha un importo pari proprio ad una mensilità se il lavoratore avrà lavorato l’intero anno, o pari a tanti dodicesimi quanti sono i mesi in cui si è effettivamente lavorato.

I pensionati che hanno diritto all’aumento della tredicesima sono i titolari di una rendita, corrisposta da qualsiasi ente di previdenza, il cui importo complessivo annuo non superi il trattamento minimo.

Se il pensionato deve ricevere come importo complessivo della pensione (o pensioni) per l’anno 2012 6.407,94 euro non avrà alcun aumento, se invece l’importo complessivo della pensione per l’anno 2012 è minore o uguale a euro 6.253, il pensionato riceverà l’aumento della tredicesima mensilità, sempre che risultino soddisfatte le condizioni reddituali sue e del coniuge.

L’Inps ricorda anche che oltre alla tredicesima mensilità, il prossimo mese di dicembre 2012 verrà erogata, per chi ne ha diritto, anche la quattordicesima, che solitamente spetta ai titolari di pensione a carico dell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti dei lavoratori dipendenti; della gestione speciale per i lavoratori delle miniere, cave e torbiere; delle gestioni dei contributi e delle prestazioni previdenziali dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni, degli artigiani e degli esercenti attività commerciali; del fondo di previdenza del clero secolare e dei ministri di culto delle confessioni religiose diverse dalla cattolica; e delle forme esclusive, sostitutive ed esonerative dell’assicurazione generale obbligatoria gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il