BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Catasto fabbricati rurali: scadenza accatastamento passata il 30 Novembre. Proroga solo retroattiva

Accatastamento fabbricati rurali: la situazione



Confermato l’accatastamento dei fabbricati rurali il 30 novembre, ormai passato: niente via libera infatti ad un nuovo emendamento che voleva stabilire che il termine previsto del 30 novembre 2012 per la dichiarazione al catasto edilizio urbano dei fabbricati rurali iscritti nel catasto dei terreni, con esclusione di quelli che non costituiscono oggetto di inventariazione fosse prorogato al 30 luglio 2013.

La proroga potrebbe essere solo retroattiva. La richiesta di proroga era arrivata dal Consiglio Nazionale dei Geometri, che per consentire a questa tipologia di immobili la rendita catastale, correlata principalmente al pagamento dell'Imu, aveva chiesto ufficialmente al governo che il termine fissato per dichiarare al catasto edilizio urbano i fabbricati rurali iscritti al catasto terreni fosse prorogato di almeno un anno rispetto alla data fissata.

Il motivo? L'accatastamento dei fabbricati rurali, sia residenziali che strumentali all'esercizio dell'attività agricola, potrebbe richiedere molto tempo per essere ben definito.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il