BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ilva: decreto Monti oggi lunedì 3 Dicembre firma ufficiale. Ma magistratura fa ricorso

L’Ilva riapre? Critici i magistrati



Il decreto sull'Ilva che prevede la riapertura dello stabilimento siderurgico di Taranto, varato venerdì dal Consiglio dei Miinistri, si prepara a ricevere oggi la firma ufficiale al Quirinale.

Il ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera, rivolgendosi ai magistrati, nettamente contrari al decreto e pronti ad annunciare ricorso, ha detto: “Magistrati non fermateci, dobbiamo salvare l’Ilva” e poi spiega che il decreto parte da un “presupposto fondamentale, e cioè che non ci deve essere contrapposizione tra salute e lavoro.

Siamo convinti che anche all'Ilva i due diritti di debbano bilanciare. Abbiamo fatto la cosa giusta, e l'abbiamo fatta in tempi record”. Il ministro chiede però all'azienda un “impegno fortissimo, che deve mettere in campo miliardi di investimenti per bonificare la produzione e l'ambiente”.

Polemico il segretario dell'Associazione nazionale magistrati (Anm), Maurizio Carbone, secondo cui “il sequestro preventivo finalizzato a impedire il protrarsi di reati gravi che mettono a rischio la salute della collettività non può essere sospeso da un decreto legge”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il