BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: bollettino postale saldo dicembre 2012. Istruzioni e regole per pagamento

Come versare l’ultimo saldo Imu tramite bollettino postale



Secondo le ultime stime, l’Imu dovrebbe portare nelle casse dello Stato ben 5 miliardi in più delle entrate inizialmente previste. Ultima scadenza, il 17 dicembre. Per l’ultimo pagamento Imu, i possessori di case potranno usufruire del modello F24, di Poste Italiane, o versare la somma del saldo anche online.

L’F24 è disponibile in formato cartaceo, disponibile presso banche e uffici postali e contiene il modello aggiornato con il quadro G-H, Sezione Imu e altri tributi locali. Disponibile anche il modello digitale F24 con servizio di home banking e addebito su conto corrente.

Ricordiamo che i titolari di partita Iva sono obbligati a pagare con questa modalità. C’è poi la possibilità di versare la cifra prevista tramite il sito web di Poste italiane, basta essere registrati al sito delle Poste per effettuare il pagamento online con carta di credito, o si può compilare online l’F24, che poi va stampato in triplice copia e presentato allo sportello dell’ufficio.

La novità dell’ultimo pagamento Imu è che si potrà effettuare anche tramite bollettino postale: sulla Gazzetta ufficiale n. 289 del 30 novembre scorso è stato infatti pubblicato il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 23 novembre 2012 che approvava il modello di bollettino di conto corrente concernente il versamento dell'imposta municipale.

Il modello di bollettino di conto corrente postale è valido indistintamente per tutti i comuni del territorio nazionale e riporta il numero di conto corrente 1008857615. Nel modello, il contribuente dovrà indicare i dati anagrafici (codice fiscale, nome e cognome, data e luogo di nascita) e il codice catastale del Comune (il codice è quello utilizzato per l'acconto).

Sono quattro le tipologie immobiliari riconosciute, abitazione principale, fabbricati rurali, terreni agricoli, aree fabbricabili e altri fabbricati. Ricordiamo che il versamento dell'Imu tramite bollettino postale deve essere effettuato distintamente per ogni Comune sul cui territorio sono situati gli immobili, cioè se si possiedono fabbricati in Comuni diversi, sarà necessario compilare tanti bollettini quanti sono i Comuni in cui si possiedono immobili.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il