Modello 730: deduzioni e detrazioni fiscali 2005 per l'IRE ( Irpef )

La legge concede alcune riduzioni di imposta per spese di particolare rilevanza sociale.



Con la primavera si ripresenta come ogni anno l'appuntamento con la compilazione del modello 730, ai contribuenti, tuttavia, in sede di pagamento dell'Imposta sul reddito (IRE), sostitutiva dell'IRPEF (Imposta sul Reddito delle PErsone Fisiche), la legge concede alcune riduzioni di imposta per spese di particolare rilevanza sociale.

  • mediante deduzione dal reddito (il contribuente può non inserirle nel reddito imponibile)
  • mediante detrazione di imposta (una riduzione delle tasse da pagare, pari ad una percentuale fissa delle spese).

Quali spese danno diritto alla detrazione ed alla deduzione d’imposta?

Su Intrage trovate delle belle schede di approfondimento.

Per alcune tipologie di spesa la detrazione, o alternativamente la deduzione, è concessa anche quando la spesa viene sostenuta nell'interesse di familiari fiscalmente a carico, come ad esempio le spese relative ad assicurazioni e contributi volontari e quelle per la frequenza di corsi di istruzione secondaria o universitaria.

Per i figli ed i famigliari a carico le deduzioni per oneri di famiglia spettano a condizione che le persone alle quali si riferiscono possiedano un reddito complessivo non superiore a 2.840,51 euro.

Sempre nell'ambito familiare sono deducibili anche le spese mediche generiche e di assistenza specifica per i portatori di handicap, quest'ultima da diritto anche ad una detrazione d’imposta fissa pari a 774,69 Euro.

Danno diritto invece alla detrazione d'imposta del 19% in misura fissa:

  • le spese sanitarie;
  • gli interessi passivi sui mutui destinati all'acquisto dell'abitazione principale e quelli per la ristrutturazione stipulati nel 1997;
  • gli interessi passivi sui mutui stipulati a partire dal 1998 per la costruzione dell'abitazione principale;
  • gli interessi passivi per prestiti e mutui agrari;
  • i premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni;
  • le tasse scolastiche ed universitarie.

Esistono poi tutta una serie di costi che danno diritto a detrazioni del 19% fino a dei massimali di spesa prestabiliti come quelli di assistenza specifica da parte di personale paramedico professionale, le spese per i premi assicurativi sulla vita e contro gli infortuni fino a 1291,14 euro, le spese veterinarie fino a 387 Euro e le donazioni ad ONLUS fino a 2065 Euro.

I contribuenti inoltre hanno la possibilità di detrarre dall'imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) il 36% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2005 per la ristrutturazione di case di abitazione e parti comuni di edifici residenziali situati nel territorio dello Stato.

Nulla é sicuro tranne la morte e le tasse soleva dire Benjamin Franklin, e allora é sempre meglio essere informati su quello che si può risparmiare soprattutto ora che il costo della vita sembra aumentare a vista d'occhio.

E' tempo di 730...

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il