BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bund sotto 300 punti. Monti: 287 è il mio obiettivo. La Grecia il motivo principale

Scende lo spread ma Monti: “Mio obiettivo toccare 287 punti base”



Lo spread tra Btp e Bund scende, dopo mesi e mesi di sofferenza, sotto quota 300 punti base. Non accadeva dalla metà del marzo scorso che lo spread, il differenziale di rendimento tra titoli di Stato italiani a 10 anni e titoli equivalenti della Germania, scendesse al di sotto della soglia psicologica dei 300 punti base, inferiore cioè a 3 punti percentuali.

E il premier Mario Monti ha commentato: “E' una giornata positiva, siamo scesi sotto quota 300. Ma desidero confessare che per me c'é un livello spread a 287 punti base che rappresenta un obiettivo e che spero sia toccato: il livello che rappresenta la metà di quella quota 574 con cui abbiamo iniziato il nostro percorso.

Siamo ancora a un livello che non è accettabile e fisiologico ma fa piacere la linea decrescente. Sul calo influisce l'accordo sulla Grecia che penso abbia contribuito alla discesa. Come un tiro alla fune ogni volta che c’è incertezza diffusa sulla tenuta dell'area euro e la Grecia l'aveva creata, prevale la forza ascendente dei nostri spread. Ora ne abbiamo anche noi benefici”.

Intanto si è aperta una nuova settimana cruciale per il destino della Grecia, in un clima decisamente più sereno grazie alle dichiarazioni di Angela Merkel, che per la prima volta non esclude una cancellazione del debito di Atene.

L'attesa è per l'Eurogruppo, che deve valutare l'operazione di buyback e, dunque, capire se dopo l'accordo politico della settimana scorsa ci sono anche le condizioni tecniche per l'erogazione degli aiuti. Ulteriori indicazioni sullo stato di salute dell'eurozona arriveranno poi giovedì dalla Bce.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il