Catasto fabbricati rurali: proroga ancora possibile per accatastamento

Ancora possibile la proroga per l’accatastamento dei fabbricati rurali: la situazione



Prima la conferma di accatastamento dei fabbricati rurali il 30 novembre, poi la notizia di una possibile proroga, forse retroattiva, che potrebbe essere inserita in una delle leggi in discussione questa settimana, come la Legge Stabilità o come emendamento al dl Crescita.

Dopo il primo no, il Consiglio nazionale dei Geometri ha nuovamente inviato richiesta di proroga per l’accatastamento al 2013. Nella nuova lettera con la richiesta di proroga, il presidente dei Geometri, Fausto Savoldi, spiega che “in assenza della proroga per l’accatastamento dei fabbricati rurali, molti immobili non sarebbero accatastati e diventerebbero, di fatto, sconosciuti al Catasto, coinvolgendo cittadini e amministrazione in contenziosi e ritardi, con evidente danno per l’Erario.

La richiesta mira a prorogare la dichiarazione al catasto edilizio urbano dei fabbricati rurali iscritti nel catasto dei terreni, con esclusione di quelli che non costituiscono oggetto di inventariazione, al 30 luglio 2013, fermo restando l’obbligatoria presentazione da parte del proprietario della denuncia agli uffici competenti della dichiarazione di rendita presunta con eventuale conguaglio disposto dai medesimi uffici.

Inizialmente era stata presentata dal Consiglio Nazionale dei Geometri per consentire a questa tipologia di immobili, sia residenziali che strumentali all'esercizio dell'attività agricola, di essere ben definiti.


Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il
Puoi Approfondire