BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu calcolo saldo dicembre 2012

Come sapere quanto versare per il saldo Imu



Si avvicina il termine di pagamento del saldo Imu 2012 ed è bene che i proprietari di case italiani inizino a calcolare quanto dovranno sborsare. Per sapere quanto costerà l’ultima rata Imu, i contribuenti devono conteggiare l'importo della tassa, moltiplicare per 160 la rendita catastale, rivalutata del 5%, e applicare l'aliquota stabilita dai diversi Comuni, meno le detrazioni forfettarie, che sono pari a 200 euro più 50 euro per ogni figlio a carico di età fino a 26 anni.

A Roma si passa dai 238 euro dell’acconto ai 408 euro del saldo; a Torino si passerà dall’acconto pagato a giugno di 217 euro ai 496 euro del saldo; a; a Napoli si passa dai 93 euro dell’acconto ai 188 euro del saldo; a Trento e Bolzano l'aliquota per la prima casa sarà pari allo 0,4%, 0,76 per la seconda e 1,06 per le abitazioni sfitte; a Palermo, le aliquote saranno dello 0,48% per le prime case e dello 0,96% per le altre.

Secondo le stime, a prescindere dai rialzi che colpiranno ogni Comune ed ogni tipo di immobile, il saldo Imu rappresenterà un vero e proprio salasso per i possessori di casa in affitto, che vedranno rialzi addirittura del 200%; e per imprenditori e negozianti, il cui conto finale Imu potrebbe essere anche triplicato rispetto alla vecchia Ici, con le aliquote aumentate che oscillano tra lo 0,96% e l’1,06%.

Secondo poi un'attenta analisi condotta dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre su 98 Comuni capoluogo di provincia, l'Imu sui capannoni industriali costerà agli imprenditori fino al 154,4% in più rispetto a quanto pagavano con l’Ici.

I più tartassati risulteranno gli imprenditori che esercitano l’attività nel Comune di Milano, il cui maggior prelievo è proprio del 154,4% (pari ad un aumento medio di 2.331 euro), ma l’Imu costerà molto anche nei Comuni di Lucca e di Lecce: in entrambi i casi l’incremento è del 131,3% e rispetto al 2011, gli imprenditori lucchesi pagheranno 1.158 euro in più, quelli salentini ben 2.501 euro.

L’Imu si potrà pagare anche tramite Poste Italiane, anche attraverso il servizio web disponibile per i titolari di BancoPostaOnline e BancoPosta Click con addebito su conto corrente o su carta di credito.

Per calcolare il saldo Imu di dicembre cliccare qui:

http://www.webmasterpoint.org/programmazione/programmazione/come_fare/calcolo-imu-saldo-seconda-rata.html

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il