Natale: regali in crisi come i consumi quest'anno. Tredicesime per pagare mutui e imu

Natale 2012 e crisi: come cambiano le abitudini degli italiani



Natale 2012 più magro per le famiglie italiane: quello che solitamente rappresenta il periodo dell’anno in cui le famiglie italiane si lasciano più andare ad acquisti, fra regali, pensierini e generi alimentari, sarà quest’anno decisamente magro.

Si spenderanno meno soldi, si tenderà a risparmiare sugli acquisti perché dicembre, oltre a segnare le festività natalizie, quest’anno rappresenterà una vera e propria stangata per gli italiani, fra saldo Imu da pagare e tredicesime più basse, nei casi in cui si riceveranno ancora.

E così, rispetto agli anni scorsi, quest’anno saranno privilegiati i pagamenti di tasse e debiti a scapito dei consumi. Da un recente sondaggio Confesercenti-Swg, a dicembre gli italiani spenderanno in totale 36,8 miliardi: il 3% in meno rispetto al 2011, quando spesero 38 miliardi.

Per le spese natalizie, quasi sette italiani su dieci (il 68%) spenderà meno dello scorso anno: il 26% punta a un risparmio del 50%, il 20% tra il 30% e il 50% e il 21% degli intervistati fino al 30%. Solo il 2% segnala di voler aumentare le spese, mentre il 30% si terrà sugli stessi livelli del 2011.

E quest'anno gli italiani limiteranno le spese per i regali, per un risparmio medio del 14%: la stessa contrazione registrata nel 2011. Sulle tredicesime, secondo il sondaggio l'anno scorso il 23% del campione dichiarava che nella propria famiglia nessuno prendeva la tredicesima, quest'anno la percentuale sale al 28% ed è un chiaro segno della crisi occupazionale.

E la crisi si riflette anche sull'uso della tredicesima: cala, infatti, di due miliardi la quota destinata agli acquisti (ora a 17 miliardi e 787 milioni) ed in particolare ci saranno 700 milioni di euro in meno per i regali. Una parte consistente della tredicesima, 11 miliardi e 739 milioni, andrà invece a rimpinguare i risparmi che in molti casi sono stati spesi a causa della difficoltà economiche.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il