BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Autostrade-Abertis: nasce il colosso autostradale europeo

Nasce così il leader mondiale nella gestione delle infrastrutture, un colosso da 6 miliardi di euro di ricavi e 3,8 miliardi di EBITDA nel 2005 che gestirà più di 6.700 chilometri di autostrade



Nasce così il leader mondiale nella gestione delle infrastrutture, un colosso da 6 miliardi di euro di ricavi e 3,8 miliardi di EBITDA nel 2005 che gestirà più di 6.700 chilometri di autostrade

Autostrade sarà incorporata tramite una fusione in Abertis e gli azionisti della società italiana riceveranno per ogni azione detenuta una azione del nuovo gruppo.

Inoltre, per chi non esercità il diritto di recesso, verrà dato un maxi dividendo straordianario di 3,75 euro per azione.

Il nuovo gruppo avrà il nome dell'attuale società spagnola, ovvero Abertis, sarà quotato sia sulla Borsa di Milano che quella di Madrid e la sua sede centrale sarà a barcellona, anche se rimarrano aperto tutte gli uffici italiani.

A capo del nuovo colosso delle infrastrutture siederà come amministratore delegato Salvador Alemany Mas, attuale Ceo di Abertis

Stamattina alla riapertura delle quotazioni, i titoli sono schizzati verso l'alto, segno che il piano trova notevoli consensi tra gli operatori.

A livello azionario, il gruppo sarà guidato da Schemaventotto con il 24,9% delle azioni ( ricordiamo che  Schemaventotto appartiene alla famiglia Benetton ), ACS con il 12,5% e il Grupo ''la Caixa'' con l'11,7%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il