BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esuberi statali e precari sanità, scuola e PA: proroga assunzioni in Legge di Stabilità 2012-2013

Precari Pa e assunzioni: le possibili soluzioni con Milleproroghe di fine anno



Secondo le stime reste note, dovrebbero essere ben 7000 i dipendenti pubblici in esubero da tagliare nel prossimo 2013. Sale la tensione, crescono i timori, nonostante il ministro della Pubblica Amministrazione, Filippo Patron Griffi, abbia assicurato che “Per gli eventuali esuberi nel pubblico impiego useremo anche la mobilità ma é l'ultimo degli strumenti”.

Il ministro ha spiegato che gli strumenti che verranno utilizzati saranno innanzitutto la mobilità volontaria, poi i contratti di solidarietà e per le eccedenze residue la mobilità per due anni.

Il numero degli eventuali tagli comprenderebbe 3.100 nei ministeri, 58 dirigenti di prima e seconda fascia, 140 impiegati negli enti di ricerca, senza contare coloro che saranno ‘tagliati’ dei due grandi enti previdenziali, Inail e Inps.

Dunque, gli esuberi nelle pubbliche amministrazioni dovrebbero arrivare a circa 7.300 in totale in base ai tagli previsti dalla spending review e la misura, contenuta nel decreto Milleproroghe di fine anno, dovrebbe essere inserita, insieme ad altre, nel ddl Stabilità, che potrebbe essere uno degli ultimi provvedimenti approvati dal governo tecnico guidato da Mario Monti.

Nella legge di Stabilità si cercherà, dunque, di trovare una soluzione per il problema dei precari, come ha del resto annunciato il senatore Pdl Paolo Tancredi, che ha spiegato inoltre “Abbiamo presentato un emendamento che prevede il rifinanziamento degli ammortizzatori in deroga e del fondo per gli ammortizzatori, che viene riportato a un miliardo e 300 milioni di euro”.

Presentato anche un emendamento che propone una proroga per le assunzioni nelle amministrazioni statali, compreso il personale del comparto sicurezza, agenzie, enti pubblici non economici, gli enti di ricerca e le Università.

La proroga sarà di sei mesi e dovrebbe consentire, nei limiti delle risorse che le amministrazioni non sono riuscite ad utilizzare nel 2012, di assumere sulla base delle cessazioni 2008-2009-2010 e 2011.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il