BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Legge stabilità:assicurazioni mutui,prepensionamenti 2012-2013 più semplice,farmaci.Tutte le novità

Le novità della Legge di Stabilità: quali sono e cosa prevedono



Il premier Mario Monti lascerà la guida del governo subito dopo l'approvazione della Legge di stabilità. La decisione è arrivata in seguito allo strappo con il Pdl ed è stata comunicata al presidente della Repubblica Giorgio Napoletano.

Il percorso da seguire sarebbe, dunque, il seguente: una volta approvata la legge di stabilità e alcuni provvedimenti ritenuti essenziali sia dal Colle che da Palazzo Chigi, si procederà allo scioglimento delle Camere fra il 10 e il 20 gennaio in modo da votare il 10 e 11 marzo, accorpando le Regionali di Lombardia e Molise.

Tra le novità contenute nel maxiemendamento al dl, proroga di cinque anni, fino al 2020, delle concessioni demaniali sulle spiagge; slittamento al 2014 dell'adozione obbligatoria dei libri in formato tutto digitale; possibilità di acquistare i biglietti dell'autobus tramite cellulare, scalando il prezzo dalla scheda telefonica, anche prepagata; novità per quanto riguarda le assicurazioni mutui, prepensionamenti, mondo dell’agricoltura e farmaci.

Per quanto riguarda le assicurazioni, si prevede la restituzione del premio se il mutuo viene ripagato in anticipo; previsto poi l'obbligo di dotazione di gomme invernali in previsione di forti nevicate, mentre per sul fronte Rc auto, è stata eliminata la tolleranza di 15 giorni prevista dal Codice civile; e verrà inoltre incentivato l’esodo dei lavoratori più anziani nelle aziende che hanno attivato procedure di mobilità collettiva.

La modifica riguarda solamente la possibilità che, in presenza di accordi sindacali, la stessa operazione di prepensionamento possa  avvenire anche nell'ambito di procedure collettive.

Per quanto riguarda ricette e farmaci, il medio avrà l'obbligo di indicare principio attivo e del nome del farmaco di marca a brevetto scaduto. Il medico che cura per la prima volta un malato cronico o un paziente per un nuovo episodio di una malattia non cronica per il cui trattamento sono disponibili più medicinali equivalenti indicherà nella ricetta del Servizio sanitario nazionale la denominazione del principio attivo contenuto nel farmaco oppure la denominazione di uno specifico medicinale a base dello stesso principio attivo

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il