I migliori imprenditori italiani dell'anno: vince Zeno Soave il premio di Ernst & Young

Si è svolta a Milano, presso Palazzo Mezzanotte, la cerimonia di premiazione de L’Imprenditore dell’Anno.



Si è svolta a Milano, presso Palazzo Mezzanotte, la cerimonia di premiazione de L’Imprenditore dell’Anno. L’iniziativa, promossa da Ernst & Young e giunta alla nona edizione italiana, si propone di riconoscere l’eccellenza degli imprenditori che si sono distinti nel panorama sociale ed economico, contribuendo con il loro talento, l’impegno e l’intraprendenza alla crescita e allo sviluppo del territorio.

A seguito della tavola rotonda “Futuro e strategie dell’impresa italiana”, che ha aperto la cerimonia di premiazione, nonché momento di confronto tra gli imprenditori premiati, è salito sul palco Zeno Soave, presidente e amministratore delegato di Socotherm, azienda con sede principale ad Adria (RO), operante nel settore energetico, in particolare nell’ambito delle applicazione di rivestimenti e isolamenti per tubazioni per l’estrazione ed il trasporto del petrolio, gas e acqua. A Soave, è andato il riconoscimento di Vincitore Nazionale per il miglior utilizzo strategico delle opportunità e delle leve offerte dall’economia a livello nazionale ed internazionale “grazie all'eccellente capacità di presidiare il mercato e per i costanti investimenti in ricerca e sviluppo” e sarà chiamato a rappresentare l’Italia al World Entrepreneur of the Year 2006, il Premio organizzato da Ernst & Young a livello internazionale. In questo contesto, Soave avrà modo di confrontarsi con i migliori imprenditori delle oltre 40 nazioni dove si svolge il Premio, per concorrere all’assegnazione del riconoscimento di migliore imprenditore del mondo.

Il mio bisnonno Zenone Soave ha ricevuto nel 1881 un importante premio per l'innovazione, rilasciato dall'allora Ministro delle Finanze Quintino Sella alla sua azienda fondata nel 1859”, afferma Zeno Soave. “Il Premio assegnatomi oggi ha in comune con quello del 1881 lo spirito familiare imprenditoriale caratteristico della filosofia del Gruppo: ‘per crescere bisogna innovare, per innovare bisogna pensare’. Nel 1973, infatti ho ampliato l'attività dei rivestimenti dal settore civile a quello petrolifero creando Socotherm. Questo Premio è un riconoscimento a tutti i miei collaboratori che hanno contribuito al successo di questa iniziativa e che hanno permesso al Gruppo di divenire il secondo mondiale del settore”.

Altri 15 imprenditori hanno ricevuto i riconoscimenti per le cinque categorie di Premio: per la categoria Global,ovvero “per la più efficace azione imprenditoriale sul mercato globale”, è risultato vincitore Silvestro Niboli, Presidente Fondital Group, e finalisti Bruno Gonzato, di Ind.i.a. e Fabio Storchi, di Comer Industries.

Nella categoria Innovation, tesa a premiare gli imprenditori “per la più creativa e innovativa vision che abbia segnato una svolta determinante nella vita dell’impresa”, sono stati insigniti del riconoscimento Roberto Tunioli di Datalogic, in qualità di vincitore, e Fabrizio Lori, di Nuova Pansac e Alberto Zamperla, di Antonio Zamperla, come finalisti.

    La categoria Finance, “per l’uso innovativo e dinamico della leva finanziaria a supporto dell’idea imprenditoriale”, ha invece visto l’affermazione quale vincitore di Giorgio Basile, di Isagro e di Giovanni Burani, di Mariella Burani Fashion Group e Giorgio Girondi, di UFI Filters, in qualità di finalisti.

    “Per la più significativa azione di comunicazione tesa all’affermazione della propria impresa e del proprio prodotto” è invece stato premiato per la categoria Communication Peter Thun, di Thun e, come finalisti, Giampiero Bisazza, Bisazza e Matteo Cambi di JAM Session.

    Infine, per la categoria Quality of Life, ovvero la categoria volta a premiare gli imprenditori “per la maggiore sensibilità all’impatto dell’impresa nei confronti della comunità di riferimento e per la capacità di favorire la crescita della propria impresa con programmi continuativi e coerenti di sostegno e sviluppo alla cultura, all’arte, all’ambiente e al sociale”, è risultata vincitrice Giannina Fontana, di F.lli Fontana; finalisti Franco Manfredini, di Casalgrande Padana e Arturo Alberto Rossini, di Ranger Group.

    Il Premio L’Imprenditore dell’Anno rappresenta il riconoscimento dell’eccezionalità di un progetto imprenditoriale e dell’eccellenza nel portarlo avanti, giorno dopo giorno”, ha affermato Giorgio Mosci, Partner Ernst & Young. “Emblemi dell’industria italiana che cresce e che si sviluppa in tutto il mondo, le aziende premiate questa sera hanno quale comune denominatore l’aver fatto della qualità e dell'affidabilità dei loro prodotti e servizi, insieme all’impegno per un’innovazione tecnologica continua, le chiavi del proprio success”.

    La Giuria del Premio Ernst & Young L’Imprenditore dell’Anno 2005 è presieduta da Piero Bassetti e composta da personalità di spicco del mondo economico e della comunicazione, quali Mario Boselli, Presidente AidAF; Giampio Bracchi, Presidente AIFI; Maurizio Dallocchio, Direttore della SDA Bocconi; Gianfranco Fabi, Vice Direttore Vicario del Sole 24 Ore; Laura Frati Gucci, Presidente Nazionale di AIDDA; Andrea Paolo Milano, Direttore de L’Imprenditore; Wanda Pandoli Ferrero, Presidente STAT e Presidente uscente di AIDDA e da alcuni degli imprenditori premiati in precedenti edizioni del Premio, quali Linda Gilli di INAZ, Andrea Illy di illycaffè, Edoardo Pio Tusacciu di Plast Wood.

    I 16 vincitori e finalisti del Premio potranno iscriversi di diritto all’Associazione Imprenditore dell’Anno - che ha tra i propri scopi anche la promozione di studi e ricerche nelle scienze economiche, sociali, giuridiche e aziendali - contribuendo con le proprie esperienze al confronto sulle tematiche più attuali.

    Il Premio Ernst & Young L'Imprenditore dell'Anno 2005 si è svolto in Italia con la partecipazione di UniCredit Private Banking e UniCredit Banca d’Impresa, il contributo di WDA - Welsh Development Agency - e di SAP, con il patrocinio di Borsa Italiana, con il supporto de L'Imprenditore, Mensile della Piccola Industria di Confindustria, e in collaborazione con Il Sole 24 ORE

    Ti è piaciuto questo articolo?






    Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

    Inserisci la tua email qui:

    Accetto la Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il