BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensione 2013 anticipata: come fare ad uscire prima con novità Riforma Fornero. Età e requisiti

Lasciare prima il lavoro: requisiti necessari



Dal prossimo 2013 saranno diverse le novità che entreranno in vigore per andare in pensione, comprese quelle che riguardano la possibilità di lasciare prima il lavoro. Con la nuova riforma firmata dal ministro Fornero, infatti, aumenteranno gli anni di contributi per accedere alla pensione anticipata e ci saranno disincentivi per chi la richiede prima.

Dal 1 gennaio 2013 per accedere alla pensione anticipata si dovrà esser soggetti all’adeguamento alla speranza di vita. In particolare chi raggiunge l’età pensionabile a partire dal primo gennaio 2012, può accedere alla pensione anticipata a condizione che risulti maturata un’anzianità contributiva di 42 anni e 1 mese per gli uomini e 41 anni e 1 mese per le donne. 

Tali requisiti sono aumentati di un mese per l’anno 2013 e di un ulteriore mese a decorrere dal 2014, sempre calcolando gli incrementi della speranza di vita a decorrere dal primo gennaio 2013.

I requisiti per l’accesso alla pensione anticipata sono comunque diversi per donne e uomini: per il 2012, ci vogliono per le donne a 41 anni e 1 mese e per gli uomini a 42 e 1 mese; per il 2013 41 anni e 5 mesi per le donne e per gli uomini a 42 anni e 5 mesi; mentre per il 2014, 41 anni e 6 mesi per le donne e 42 anni e 6 mesi per gli uomini.

Per l’accesso alla pensione anticipata bisogna rispettare in ogni caso il requisito anagrafico dei 62 anni d’età, inoltre, la riforma pensioni 2012 ha introdotto dei disincentivi per chi chiede la pensione anticipata prima dei 62 anni. Il disincentivo della riduzione non trova applicazione però su chi matura il requisito di anzianità contributiva entro il 31 dicembre 2017.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il