BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola: chi sbaglia test prova selettiva non può rifarla

Chi non passa la preselezione non può ripetere il concorso: la novità del ministro Profumo



Si parla ormai da mesi di concorso della suola 2012, con ogni relativa informazione e ultima notizia su di esso.

Dopo aver reso note sedi, date e orari di svolgimento della prova preselettiva, in programma i prossimi 17 e 18 dicembre, ora arriva un’altra notizia dal ministero guidato da Francesco Profumo e cioè che ad ogni concorso i partecipanti possono sostenere le prove di una sola classe o posto di insegnamento in una sola regione; l’accesso agli scritti viene permesso ad un numero di candidati fino ad un terzo dei posti da attribuire; e che se l’esito della prova dovesse essere negativo, il candidato non potrà più tentare il concorso.

Inoltre, sempre secondo quanto comunicato, i concorsi si svolgeranno ogni due anni in quanto è questo il tempo necessario per coprire tutti i posti vacanti e disponibili effettivamente rilevati in ogni ambito regionale. Addio, dunque, alla attuale cadenza triennale.

Per superare la preselezione, quindi, bisognerà fa di più che raggungere il punteggio di 35/50, inoltre, i concorsi dovranno essere banditi entro il 31 dicembre del secondo anno di ciascun biennio, dovranno concludersi entro sei mesi e la validità della graduatoria dei vincitori terminerà allo scoccare del biennio o all’atto dell’assunzione dell’ultimo di essi.

Il concorso, poi, viene ritenuto superato se si sono superati scritti e orali con il punteggio prescritto e il regolamento stabilisce anche l’impossibilità, per chi viene bocciato, di ripetere il concorso la volta successiva a meno che non tenti in un’altra classe o posto di insegnamento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il