BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto sviluppo 2012 bis verso approvazione.Abolizione province,delega fiscale,Milleproroghe no

Novità Dl Sviluppo bis: cosa cambia



Sono diverse le novità previste dal decreto Sviluppo bis, che si avvia ad essere approvato. A partire dall’Imu: grazie, infatti, a un nuovo emendamento contenuto nella nuova legge di stabilità, il gettito prelevato dal pagamento dell’Imu sarà dirottato interamente nelle casse dei Comuni, invece di essere ripartito tra erario ed enti locali.

Si tratta di una misura che riguarderà la quota fissa del 50% chiesta dall’erario per tutti gli immobili meno che le abitazioni principali. Novità anche per i concorsi pubblici, per cui si prevede una proroga per le graduatorie per assunzioni a tempo indeterminato per quegli enti che siano stati sottoposti alla stretta sulle assunzioni.

Cancellato, invece, l’inserimento del decreto Milleproroghe, e il dl sulle Province, che ora dovrebbe portare ad una lievitazione dei costi a carico di Comuni e Regioni e al blocco della riorganizzazione periferica dello Stato.

La mancata approvazione del dl comporterà, infatti, dubbi sulle competenze di lavoro, da quelle che riguardano le strade, alle scuole, ai rifiuti alla pianificazione territoriale. Eliminato anche il dl sulla delega fiscale, anche se non si esclude che alcune norme possano essere inserite nella Legge di Stabilità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il