BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: ammortizzatori sociali in Decreto Stabilità ma nessuna novità per maggior copertura

Nuovi ammortizzatori sociali in Ddl Stabilità: ancora aperta la questione esodati?



Probabilmente nella Legge di Stabilità 2012-2013 non sarà contenuta la soluzione ultima alla questione esodati che tiene in fibrillazione lavoratori, sindacati e governo da mesi ormai.

Resteranno, dunque, senza risorse gli esodati anche se il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, ha annunciato che per gli ammortizzatori sociali sono state stanziate risorse attraverso due emendamenti, ma in realtà non si capisce se queste risorse siano destinate ad una copertura esodati specifica o è solo generica.

I tecnici del Servizio Bilancio del Senato hanno rilevato già tempo fa che le coperture previste dal Ddl stabilità sono inadeguate a tutelare gli altri 10mila esodati conteggiati recentemente, considerando che il provvedimento di salvaguardia prevedeva una copertura dal 2013 al 2020 di 5 miliardi di euro per i primi 65mila esodati, e un esborso di 4,1 miliardi per gli altri 55mila esodati.

Ma, per gli ulteriori 10.130 esodati ci sarebbero appena 554 milioni: cifra decisamente insufficiente, soprattutto perché le domande dei lavoratori che puntano ad essere salvaguardati superano le risorse disponibili.

Basti pensare che tra il 24 luglio e il 21 novembre sono arrivate al ministero del lavoro 20.268 richieste su 7.900 salvaguardie previste dalla legge per i lavoratori con esonero in corso, in congedo per assistenza a figli disabili e cessati accordi individuali e collettivi.

Dunque, “Duecentomila persone aspettano, sono una realtà drammatica, sono il segno di una certa sciatteria con cui si è affrontata questa riforma”, ha detto il presidente della Regione Puglia e leader di Sel, Nichi Vendola.

E ha poi aggiunto: “Come può un ministro lamentarsi di un esercizio di critica, mi ha chiamato e mi ha chiesto perché l'ho attaccata, ma questo è politica, non è il lancio di una molotov. Il bello della democrazia è il confronto di idee, e le sue idee lasciano per strada persone che non sanno che futuro avranno. Spesso i Tecnocrati pensano che la realtà si debba piegare alle loro ricette”.


 
Autore:

Marcello Tansini

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il