Concorso scuola: test preselezione 17-18 Dicembre. Tutto quello che bisogna sapere

Al via la prossima settimana le prove per il concorso scuola 2012: come affrontarlo al meglio e cosa sapere



E’ ormai alle porte il test di preselezione del concorso scuola 2012 che si svolgerà online i prossimi 17 e 18 dicembre ma tra le ultime indicazioni fornite dal MIUR alle Commissioni che si occuperanno del corretto svolgimento della prova preselettiva del concorso docenti c’è la raccomandazione di avere ‘la massima attenzione sulla necessità che ai candidati con disabilità vengano assicurati tutti gli ausili previsti dalla normativa vigente e previamente concordati con gli interessati, anche avvalendosi dei supporti tecnici e dell'assistenza forniti dalle associazioni dei disabili’.

Inoltre, sempre secondo le indicazioni fornite, ‘le Commissioni debbono assicurare una congrua dotazione di fogli di carta bianca e di penne da rendere disponibile presso ogni postazione informatica’.

Nel bando del concorso era stabilito che durante lo svolgimento della prova preselettiva i candidati non avrebbero potuto introdurre nella sede d'esame appunti manoscritti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati, non potevano portare neanche fogli di carta su cui scrivere, importante per lo svolgimento dei quiz matematici e di logica per cui serve magari un pezzo di carta su cui eseguire calcoli e ragionamenti.

Saranno in tutto 50 i quesiti a risposta multipla sottoposti al candidato che dovrà svolgerli in 50 minuti. Solo chi alla fine della prova, che somministrerà domande di logica e per verificare competenze digitali e linguistiche del candidato, otterrà un punteggio di 35/50 potrà accedere alla prova successiva.

Se la risposta non è corretta si prende un -1, +1 se è corretta, nessun valore se non si risponde. Superata la prova pre-selettiva ci sono altre due prove, una scritta e un’altra orale.

Il concorso viene ritenuto superato se si sono superati scritti e orali con il punteggio prescritto e il regolamento stabilisce anche l’impossibilità, per chi viene bocciato, di ripetere il concorso la volta successiva a meno che non tenti in un’altra classe o posto di insegnamento.

Coloro che supereranno la preselezione potranno accedere alla prova scritta, che si svolgerà a gennaio 2013 e consisterà in una prova di verifica delle competenze disciplinari con domande su argomenti specifici.

Chi supererà la prova scritta sosterrà poi quella orale, che consisterà in una simulazione di una lezione per verificare l’abilità didattica dell’insegnante. Solo dopo la preselezione e l’accesso ai test scritti e orali, saranno valutati i titoli: una laurea con 110 varrebbe 2 punti, la laurea triennale 1,5 punti, il dottorato di ricerca 3 punti, l'abilitazione tramite Siss 1,5 punti, l'abilitazione all'esercizio di una professione 1 punto e pare 0,20 punti per ogni articolo pubblicato, inerente la materia scelta. Le prove d’esame si concluderanno alla fine di luglio 2013.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il