BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2013: le novità del modello tra cui detrazione 50% ristrutturazioni immobili bonus

Le novità del modello 730: cosa prevedono



Sul sito dell’Agenzia Entrate è disponibile la bozza del nuovo modello 730/2013, con le relative istruzioni e diverse novità, a partire dal bonus al 50%, la detrazione Irpef per spese di ristrutturazione edilizia.

Con il DL 83/2012 la detrazione 36 diventa detrazione 50, ma solo per le spese di ristrutturazione e di recupero del patrimonio edilizio sostenute dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013. Cambia anche il limite massimo di spesa sul quale calcolare la detrazione 50% che sale da 48.000 euro ad un massimo di 96.000 euro per unità immobiliare.

Il bonus va ripartito in dieci anni, con quote di pari importo e lo sconto è valido anche per gli interventi di ricostruzione o ripristino degli immobili danneggiati a seguito di eventi calamitosi.

Novità anche per la detrazione 55%, cioè la detrazione Irpef per lavori di risparmio energetico, per cui rientrano in questa detrazione 55% anche gli interventi di sostituzione di boiler tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

Nel modello 730/2012 saranno deducibili i contributi sanitari obbligatori per l'assistenza del Ssn, per esempio, pagati con l'assicurazione Rc auto e moto, ma solo per la parte che eccede i 40 euro. 

Tra le altre novità, se il terreno è esente da Imu, sul reddito dominicale bisognerà pagare l'Irpef (e le addizionali) anche se il terreno non è affittato. La situazione si verifica per i terreni agricoli in aree montane o di collina delimitate secondo l'articolo 15 della legge 984/77, ma vi sono anche casi di fabbricati esenti Imu, che andranno indicati come tali in dichiarazione barrando il campo previsto.

I contribuenti dovranno riportare sul modello 730 tutti gli immobili posseduti (locati o meno), mentre chi presta l'assistenza fiscale calcolerà l'imponibile Irpef solo per gli immobili locati, oltre all'abitazione principale, tralasciando i non locati e soggetti a Imu.

Per gli immobili concessi in locazione, l'imponibile Irpef è costituito dal maggior importo tra rendita catastale effettiva rivalutata e il canone di locazione ridotto del 35%.

Ricordiamo che il modello 730 2013 deve essere presentato da contribuenti che nel 2013 sono lavoratori con contratti di lavoro a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno, lavoratori che posseggono soltanto redditi di collaborazione coordinata e continuative almeno nel periodo compreso tra giugno e luglio 2012, pensionati o lavoratori dipendenti, persone che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente, soci di cooperative di produzione e lavoro, servizi, agricole e prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca, giudici costituzionali, parlamentari, e sacerdoti della Chiesa cattolica.

 
Autore:

Marcello Tansini 
 

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il