BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: salta anche ultimo emendamento in Legge di Stabilità. E i problemi restano

Resta aperta la questione esodati: ancora nessuna copertura



Le speranze di una copertura per tutti coloro che sono nel limbo degli esodati sembrano ormai svanite, confermando le previsioni della Ragioneria di stato secondo cui mancherebbero risorse sufficienti a tutelare l’intera platea di questa categoria di lavoratori individuati, che arriverebbero a circa 200mila, spunta a sorpresa nella Legge di stabilità un nuovo emendamento.

Il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, ha infatti dichiarato che “Sugli esodati c'è un provvedimento all'attenzione del Senato che ha approvato la convergenza fra governo-Parlamento e parti sociali e ciò significa che il Parlamento dovrebbe convertire questo emendamento presentato alla Camera e aspettiamo di vedere cosa verrà prodotto”.

L’emendamento in questione prevedeva coperture adatte a salvaguardare quei lavoratoti che rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione, per effetto delle novità previste dalla riforma previdenziale firmata dal ministro Fornero.

I tecnici del Servizio Bilancio del Senato avevano, infatti, rilevato che le coperture previste dal Ddl stabilità non bastano per tutelare gli altri 10mila esodati calcolati recentemente, considerando che il provvedimento di salvaguardia prevedeva una copertura dal 2013 al 2020 di 5 miliardi di euro per i primi 65mila esodati, e un esborso di 4,1 miliardi per gli altri 55mila esodati.

Resta comunque una vergogna il fatto che tra le varie questioni affrontate non ci si sia focalizzati proprio sulle migliaia di esodati da tutelare, mentre siano state trovare diverse risorse per altre voci, meno importanti, tra cui i videopoker.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il