BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni Auto 2013: risparmiare fino al 40%. Le proposte

Risparmiare sulle polizze auto: le proposte dell’Aci



Mercato delle auto in piena crisi: quello che si sta per concludere è un anno terribile per le moto, per gli scooter, per i ciclomotori e per le auto. Gli ultimi dati diffusi dall’ACI e dal Censis sul mercato del nuovo e dell’usato evidenziano numeri che mettono in luce come gli italiani preferiscono tenersi al momento lontano dall’acquisto di nuove vetture.

Dal report emerge che crolla il mercato delle moto (-19%) e la crisi è ancora più nera sul versante ciclomotori (-32%) e per le auto (-20%) proseguendo il trend negativo del 2011 (-10,8%).

Dimezzata la propensione all’acquisto di auto nuove: 3,7% (era 7,4% nel 2011): il 52,6% degli intervistati non ha intenzione di comprare un’auto nei prossimi tre anni.

Come se non bastasse, sono aumentati del +4,5% i costi di gestione, anche a fronte dell’uso ridotto dell’auto (5-7% di km in meno all’anno) e, dunque, risulta che l’auto costa in media 3.425 euro l’anno (+4,5%), la benzina è aumentata in dieci mesi del 16% (negli ultimi due anni il pieno è diventato più caro del 25%) ed il costo al chilometro è cresciuto dell’11,3%.

L’assicurazione è aumentata del 3,2%. Per far diminuire il costo delle polizze auto fino al 40%, l’Aci ha avanzato così due proposte fondamentali come la prescrizione del diritto di risarcimento del danno dopo 90 giorni dall’incidente (contro i due anni attuali) e la riparazione dell’auto solo presso officine convenzionate con la propria compagnia assicuratrice.

Perché, secondo quanto affermato dall’Aci, l’assicurazione è la seconda voce di spesa più pesante che è costata 738 euro annui (+3,2% rispetto al 2011), con un livello di tassazione che sfiora ormai il 26% del costo delle polizze.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il