BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Multe auto 2013: le novità e cosa cambia

Aumentano i costi delle multe: le novità del 2013



Non solo bollette e  nuove tasse: a pesare nelle tasche dei cittadini italiani da questo 2013 saranno anche i nuovi aumenti previsti per le contravvenzioni stradali che lieviteranno del 5,9%: il divieto di sosta passa da 39 a 41 euro, l'eccesso di velocità (fra i 10 e i 40 Km all'ora oltre il limite) da 159 a 168, chi non mette la cintura rischierà di pagare 80 euro, dai 76 precedenti, mentre chi  parla al telefonino mentre guida rischia di dover pagare 161 euro (fino a ieri, 152).

Dal primo gennaio, inoltre, non avranno più effetto le clausole di tacito rinnovo nei contratti Rca, anche se stipulati prima del 20 ottobre scorso (quando il divieto di tacito rinnovo era scattato solo per le nuove polizze), ma i 15 giorni di tolleranza sulla scadenza (spettanti sulle polizze con tacito rinnovo) vanno concessi anche ora che il tacito rinnovo è abolito.

Diventa poi operativo a febbraio l'obbligo di registrare l'utilizzo di veicoli oltre i 30 giorni da parte di soggetti non intestatari. L'obbligo riguarda i casi di utilizzo non occasionale di un mezzo, come noleggio a lungo termine e comodato).

Il primo luglio, infine, chi non ha mai subìto decurtazioni sulla patente raggiungerà il punteggio massimo possibile: 30 punti. Quel giorno la patente a punti compirà 10 anni e scatterà la quinta erogazione di punti-premio a chi ha almeno 20 punti e non ha subìto tagli nel biennio precedente. Previsti, inoltre, per questo 2013 nuovi 50milioni di euro per incentivare l’acquisto di veicoli green elettrici o ibridi, per per esempio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il