BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasse 2013 ma anche bonus ristrutturazioni 50% casa e detrazioni figli a carico più alte. Le novità

Nuove tasse, aumenti e sconti: le novità del 2013



Tares, Ivie e Tobin Tax sono le tre nuove tasse che peseranno nelle tasche dei contribuenti italiani in questo 2013 in cui, secondo le ultime previsioni del governo, la pressione fiscale salirà dal 44,7% dell'anno appena concluso al livello record del 45,3%.

Si parte dall'Ivie, l'imposta che si paga sul valore degli immobili all'estero, a marzo sarà poi la volta del debutto della Tobin Tax sulle transazioni finanziarie, mentre ad aprile arriverà la Tares, la nuova tariffa sui rifiuti che assorbirà la Tassa di igiene ambientale.

Si tratta della versione aggiornata della tassa sui rifiuti solidi urbani, e si preannuncia salatissima. La nuova super tassa sui rifiuti prevede il pagamento di 4 rate complessive e toccherà ai Comuni mettere a punto le nuove tariffe.

La Tares sarà sicuramente più cara della Tarsu, perché si tratta di una tariffa, e non di una tassa, vale a dire  un prelievo che copre per intero il costo  che l'amministrazione sostiene per effettuare il servizio di raccolta della nettezza urbana, e perché coprirà il costo anche di altri servizi, come la gestione dei rifiuti, e gli altri cosiddetti servizi indivisibili, come illuminazione pubblica e manutenzione strade.

Anche in questo caso, come per l’Imu, per pagare la Tares ci si potrà servire o dei modelli F24 o dei bollettini postali. A pesare sui portafogli dei contribuenti sarà anche l'Iva che a luglio vedrà l'aliquota salire dal 21 al 22%. In arrivo, però, da fino anche maggiori sconti sui lavori di ristrutturazione (dopo la detrazione scende dal 50 al 36%) e nuovi sconti per i figli a carico.

Aumentano, infatti, in questo 2013 le detrazioni per figli a carico, che passano da 800 a 950 euro per i figli di età pari o superiore a tre anni, da 900 a 1.220 euro per quelli con meno di tre anni. Inoltre, il maggiore importo è quello spettante per i figli portatori di handicap sale da 220 a 400 euro.

Le detrazioni figli a carico sono aumentate di un importo pari a 400 euro per ogni figlio portatore di handicap. Inoltre per le famiglie con più di tre figli a carico la detrazione è aumentata di 200 euro per ciascun figlio a partire dal primo. Ma aumentano poi costi di bollette, infrazioni da multare, e i servizi resi da Poste Italiane.

Pronti anche maggiori sconti sulle ristrutturazioni immobiliari, con l'aumento della detrazione dal 36% al 50% e della soglia a 96.000 euro. La detrazione d'imposta per le spese di ristrutturazione e di recupero del patrimonio edilizio sostenute dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013 passa dal 36% al 50%. Anche il limite massimo di spesa sul quale calcolare la detrazione sale da 48.000 euro ad un massimo di 96.000 euro per unità immobiliare. Il bonus va ripartito in dieci anni, con quote di pari importo.

Lo sconto è valido anche per gli interventi di ricostruzione o ripristino degli immobili danneggiati a seguito di eventi calamitosi. Ammesso alla detrazione d'imposta del 55% per gli interventi di risparmio energetico anche lo scaldacqua. Lo sconto varrà però se si sostituisce il vecchio scaldabagno con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il