BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge di stabilità 2013: le novità e misure ufficiali approvate in Gazzetta Ufficiale

Le novità ufficiali della Legge di stabilità: cosa prevedono e misure



Dalla proroga di cinque anni, fino al 2020, delle concessioni demaniali sulle spiagge; allo slittamento al 2014 dell'adozione obbligatoria dei libri in formato tutto digitale; alla possibilità di acquistare i biglietti dell'autobus tramite cellulare, scalando il prezzo dalla scheda telefonica, anche prepagata.

E poi novità per quanto riguarda le assicurazioni mutui, prepensionamenti, mondo dell’agricoltura e farmaci. Per quanto riguarda le assicurazioni, si prevede la restituzione del premio se il mutuo viene ripagato in anticipo; previsto poi l'obbligo di dotazione di gomme invernali in previsione di forti nevicate, mentre per sul fronte Rc auto, è stata eliminata la tolleranza di 15 giorni prevista dal Codice civile; e verrà inoltre incentivato l’esodo dei lavoratori più anziani nelle aziende che hanno attivato procedure di mobilità collettiva.

Novità anche per quanto riguarda ricette e farmaci per cui il medico avrà l'obbligo di indicare principio attivo e nome del farmaco di marca a brevetto scaduto. Queste le principali novità contenuta nella Legge di Stabilità approvata lo scorso 24 dicembre e pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 29.

Tra le altre misure, aumentano le detrazioni per i figli a carico da 900 a 950 euro per ciascun figlio, se il figlio ha meno di tre anni la detrazione passa a 1220 euro,  se portatore di handicap un ulteriore aumento di 400 euro, se il figlio fa parte di una famiglia numerosa con piu’ di tre figli a carico ulteriore aumento di 200 euro per ogni figlio; dal primo luglio 2013 sale poi l’aliquota Iva dal 21 al 22%, mentre restano invariate le aliquote del 4% e del 10%.

Scatta poi l’obbligo di fatturazione per tutte le operazioni carenti del requisito territoriale fino ad ora escluse. Sulle fatture emesse nei confronti di soggetti passivi UE andrà indicata la dicitura ‘Inversione contabile’ su quelle emesse nei confronti di soggetti extra UE ‘operazione non soggetta’.

Dal 1 gennaio inoltre sulla fattura andrà indicata la partita Iva del cliente o il codice fiscale se privato. Fino ad ora questo obbligo non esisteva anche se i recenti obblighi di elenchi relativi allo spesometro avevano ripristinato l’obbligo di richiederlo.

Debuttano poi la Tobin Tax, nuova imposta sulle transazioni finanziarie comprese tutti i passaggi di azioni, strumenti finanziari, derivati e negoziazioni ad alta frequenza; e Ivie, nuova tassa sugli immobili detenuti all’estero. Aumentano poi le deduzioni Irap per chi ha lavoratori dipendenti ma dal 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il