BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fondi di investimenti, conto titoli, polizze, libretti postali: tasse nel 2013 al via

Nuove spese per gestione prodotti finanziari: cosa cambia



Cambia il modo di gestire i propri strumenti finanziari per i risparmiatori italiani a causa delle nuove spese che peseranno su di essi, a partire dai semplici conti correnti, su cui peseranno nuove tasse e bolli.

Entra in vigore poi una nuova mini-patrimonialepari all’uno per mille nel 2012 e all'1,5 per mille nel 2013, applicabile a fine anno al valore di tutti gli investimenti finanziari, comprese le polizze unit linked, i conti di deposito online e i buoni fruttiferi postali dal valore di rimborso superiore a 5 mila euro.

Su conti correnti bancari, postali e su libretti postali sarà applicata un’imposta fissa di 34,20 euro per le giacenze medie annue superiori a 5 mila euro; su buoni postali cartacei si pagherà lo 0,1% nel 2012 e lo 0,15% dal primo gennaio 2013, con imposta minima di 1,81 euro per buono e senza esenzione per gli importi inferiori ai 5 mila euro, mentre su buoni postali dematerializzati si pagherà lo 0,1% nel 2012 e lo 0,15% dal primo gennaio 2013 dei buoni con la stessa intestazione, purchè superiori ai 5 mila euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il