BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Proroga accatastamento fabbricati rurali 2013: è ufficiale non ci sarà salvo sorprese

Saltata ufficialmente la proroga per l’accatastamento dei fabbricati rurali: il punto



Dovrebbe essere ufficialmente saltata la proroga per l’accatastamento dei fabbricati rurali, salvo impreviste sorprese che potrebbero arrivare dopo le prossime elezioni, anche se nessun esponente politico ha affrontato la questione nonostante le tante richieste pervenute delle varie associazioni.

La proroga per l'accatastamento dei fabbricati rurali era stata chiesta per luglio 2013 ed era contenuta nel ddl sulla delega fiscale ma l’emendamento era stato precluso dal testo approvato per incompatibilità con altri emendamenti già votati ed approvati.

Il trasferimento al catasto civile urbano i fabbricati rurali ancora iscritti al catasto terreni è stato dovuto per la necessità di poter assoggettare questi immobili rurali all’imposta Imu perchè, se fossero rimasti censiti al catasto terreni, sarebbero risultati invisibili all’erario e quindi non soggetti all’Imu.

Prima della scadenza del termine di fine novembre diverse associazioni e soprattutto il Consiglio Nazionale dei Geometri avevano chiesto la proroga di accatastamento di questi fabbricati rurali che, sia residenziali che strumentali all'esercizio dell'attività agricola, per il molto tempo che avrebbero richiesto per essere definiti. Ma nulla di fatto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il