Pensioni scuola quota 96: Pdl e Pd pronti a modifiche in caso di vittoria elezioni 2013

Quota 96: a marzo la decisione definitiva. Pd e Pdl pronti a lavorare sulla questione



Insieme alla questione esodati, continua a tenere banco anche la questione dei pensionandi della scuola appartenenti alla cosiddetta Quota 96. E così come per gli esodati, i partiti, Pd e Pdl incorsa alle prossime elezioni, si dicono pronti a nuove svolte per la soluzione del problema.

Questa volta al centro delle discussioni ci sono quei lavoratori della scuola che, per le nuove norme previste dalla riforma Fornero, dovranno andare in pensione più tardi pur avendo maturato anni e contributi per poter uscire.

Si tratta di docenti che avevano inoltrato domanda di pensionamento con 60 anni di età e 36 di contributi, maturando il diritto a pensione entro il 31 agosto 2012 e la possibilità di uscire dal lavoro secondo le vecchie regole con la cosiddetta Quota 96, data dalla somma del requisito anagrafico e del requisito contributivo.

La decisione definitiva per questi lavoratori, cui già le alcune sentenze hanno dato ragione, dovrebbe arrivare per marzo prossimo dalla Corte dei Conti.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il
Puoi Approfondire