BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola 2012: prova scritta a metà Febbraio 2013. Come si potranno conoscere le sedi

Prova scritta a metà febbraio? Le date ufficiali il 15 gennaio



Martedì 15 febbraio, saranno rese note le date in cui si terrà la prova scritta del concorso per la scuola 2012, ma, a partire da oggi, tutti coloro che il 17 e 18 dicembre hanno sostenuto il test preselettivo, presso la sezione istanze on line del sito del Miur, potranno controllare la propria prova e capire quali siano stati gli errori.

Il tutto mediante l’introduzione delle apposite username e password. Per quanto riguarda lo svolgimento della prova scritta, saranno gli uffici scolastici regionali a rendere noti, almeno 15 giorni prima degli esami, l’elenco delle sedi e della destinazione di ciascun candidato.

L’avviso potrà avvenire mediante la pubblicazione presso gli albi o sul sito internet, oltre che sulla rete intranet e sul sito internet del Ministero ( www.istruzione.it ). In attesa della ufficialità delle date c’è però chi pensa possano svolgersi a metà febbraio.

La prova scritta consisterà nello svolgimento di un questionario di domande a risposta aperta. Le domande mirano a valutare le competenze professionali e quelle relative alla disciplina per la quale il candidato si presenta. La prova sarà uguale in ogni sede sul territorio nazionale.

La prova scritta prevede un punteggio massimo di 40 punti, dal momento che esiste la possibilità che ci possano essere due o più prove, per coloro che dovranno sostenere una prova scritta multipla, il risultato deriverà dalla media delle prove eseguite.

Perché la prova scritta possa ritenersi superata bisogna ottenere un punteggio minimo di 28 punti, mentre sono 30 i punti destinati alle prove di laboratorio e, anche in questo caso se le prove fossero molteplici per avere un risultato finale veritiero sarà necessario fare una media dei punteggi conseguiti per ciascuna prova.

La prova sarà superata con il raggiungimento del criterio di 21 punti; il punteggio resta comunque espresso in quarantesimi poiché il risultato della prova scritta si somma a quello della prova in laboratorio.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il