BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Redditometro 2013: tutto quello che c'è da sapere

Nuovo redditometro: come funziona, cosa controlla e accertamenti



Al via il nuovo redditometro che sarà retroattivo al 2009 e controllerà 100 capitoli di spesa, raggruppati in sette differenti categorie, che sono abitazioni, mezzi di trasporto, assicurazioni e contributi previdenziali, istruzione, attività sportive e tempo libero, investimenti immobiliari e mobiliari, altre spese significative.

Tra le voci di spesa controllate: telefonini, iscrizione in palestra, abbigliamento, elettrodomestici, ma anche spese per bigiotteria, parrucchiere, animali domestici, telefonini, iscrizione in palestra, abbigliamento, elettrodomestici, ma anche spese per bigiotteria, animali domestici.

Saranno suddivisi anche i nuclei familiari in base alle aree geografiche d’Italia e saranno Nord-Est, Nord-Ovest, Centro, Sud e Isole e i calcoli del redditometro saranno effettuati tenendo conto delle tipologie di famiglia (11 in tutto), della zona geografica in cui si vive e del proprio tenore di vita.

Tre le soglie elaborate dall’Agenzia delle Entrate, dalla massima, all’intermedia, alla minima, che individueranno la congruità o meno dei contribuenti italiani e  in base alle quali scatteranno, o meno, gli accertamenti.

L’accertamento scatta nel momento in cui si registra uno scostamento significativo tra quanto dichiarato e spese sostenute e nel caso in cui questo scostamento fosse dovuto ad eventuali vincite o prestiti da parte dei genitori, toccherà al contribuente giustificarlo e spiegarlo correttamente all’Agenzia delle Entrate.

Nel momento in cui le spiegazioni fornite fossero sufficienti ad eliminare ogni dubbio, il caso sarà chiuso, ma se invece le ragioni del contribuente non apparissero convincenti, potrebbe scattare il vero e proprio accertamento, a cui farebbe seguito il secondo contraddittorio, durante il quale al contribuente in questione verrebbero formulate specifiche accuse di evasione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il