BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ilva Taranto: nuova decisione domani 10 Gennaio su incostituzionalità Decreto. Stipendi a rischio

Nuova questione di legittimità costituzionale per Ilva: la situazione



La Procura della Repubblica di Taranto ha presentato una eccezione di legittimità costituzionale sulla legge approvata dal Parlamento poco prima di Natale e pubblicata sulla Gazzetta ufficiale all'inizio dell'anno.

E' la seconda richiesta, sollevata dalla Procura, di illegittimità costituzionale: la prima era stata avanzata nei giorni scorsi al gip Patrizia Todisco nel parere fornito dai pm circa un'altra richiesta di dissequestro dei prodotti finiti avanzata dai legali dell'azienda. Il giudice, su quest'ultima istanza, dovrebbe decidere nelle prossime ore.

Domani i giudici potrebbero decidere anche sull'appello presentato dall'azienda per il dissequestro dei prodotti finiti e semilavorati. Se l'eccezione di incostituzionalità dovesse essere accolta ci sarebbe un grande problema perchè il materiale sequestrato è di circa 1.700.000 tonnellate per un controvalore vicino al miliardo di euro, come ha detto il legale dell'Ilva Marco De Luca. Intanto arrivano rassicurazioni per quanto riguarda il pagamento degli stipendi, almeno di gennaio.

“L'azienda ha messo in atto un grandissimo sforzo finanziario per procedere regolarmente al pagamento degli stipendi del mese di gennaio. Mi auguro che la situazione possa evolvere positivamente per fare altrettanto il prossimo mese”, ha detto il presidente dell'Ilva Bruno Ferrante.
 


 Autore:

Marcello Tansini
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il