BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola: prova scritta a marzo 2013 posticipata rispetto a prime previsioni per Febbraio

Slitta prova scritta per il concorso della scuola? Date e sedi ufficiali il 15 gennaio



Da metà febbraio, come in questi giorni trapelato, al prossimo mese di marzo:  questa la possibile nuova data in cui si svolgerà la prova scritta del concorso per la scuola 2012.

In generale comunque si tratta solo di indiscrezioni, perché date e sedi ufficiali saranno rese note solo il prossimo 15 gennaio e solo allora si saprà se verrà effettivamente posticipata rispetto a quanto inizialmente comunicato, probabilmente per riuscire ad organizzare la prova al meglio. La prova scritta consisterà nello svolgimento di un questionario di domande a risposta aperta.

Le domande mirano a valutare le competenze professionali e quelle relative alla disciplina per la quale il candidato si presenta. La prova sarà uguale in ogni sede sul territorio nazionale. La prova scritta prevede un punteggio massimo di 40 punti, dal momento che esiste la possibilità che ci possano essere due o più prove, per coloro che dovranno sostenere una prova scritta multipla, il risultato deriverà dalla media delle prove eseguite.

Perché la prova scritta possa ritenersi superata bisogna ottenere un punteggio minimo di 28 punti, mentre sono 30 i punti destinati alle prove di laboratorio e, anche in questo caso se le prove fossero molteplici per avere un risultato finale veritiero sarà necessario fare una media dei punteggi conseguiti per ciascuna prova.

La prova si reputa superata con il raggiungimento del criterio di 21 punti; il punteggio resta comunque espresso in quarantesimi poiché il risultato della prova scritta si somma a quello della prova in laboratorio.

Intanto si attendono ancora le pubblicazioni sul sito del Miur, quello del ministero dell’Istruzione, delle prove di preselezione, per fa visionare ai candidati il proprio test e capire quali quesiti sono stati svolti correttamente e quali no.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il